Archive for the ‘Varie e letterarie’ Category

Henry Miller contro Karen Lundgren

1 dicembre 2016
henry-miller-vincent-van-gogh
Una vecchia edizione di Plexus

Ho sempre amato il capitolo otto in particolare del secondo libro (Plexus) della Crocefissione Rosa, opera scritta da Henry Miller tra il 1949 e il 1959. Vi si narra del bizzarro personaggio conosciuto dal Nostro chiamato Karen Lundgren. In questa parte della trilogia (gli altri due volumi sono Sexus e Nexus), Miller ci racconta della sua vita con la moglie June – chiamata Mona nel libro – e di tutte le peripezie affrontate per sopperire alla mancanza di lavoro e al suo desiderio di realizzarsi come scrittore.

Qui di seguito una descrizione fornitaci dall’autore: (more…)

Hai versato sangue – Punti di vista

6 ottobre 2016

Interessante cortometraggio del regista Alessandro Pepe.

Beccatevi questo

24 giugno 2016

13524576_890021154436763_2458081351790782939_n.jpg

“Quattro anni e mezzo di lotta contro menzogne, stupidità e codardia”

11 giugno 2016

IMG_20160611_102226

Panoramica

Per iniziativa de Il Giornale – a mio parere uno dei peggiori quotidiani nel panorama mediatico italiano – oggi in edicola è offerto in omaggio Mein Kampf di Adolf Hitler.

Un pessimo quotidiano che però è riuscito a scatenare le ire scomposte della onnipresente e censoria comunità ebraica “italiana”, i disappunti della ipocrita classe politica italiana, sempre prona al politicamente corretto e all’instillazione di una sorta di pensiero unico (more…)

Lui è tornato – recensione

30 aprile 2016

lui-è-tornatolui-e-tornato

Attenzione: la seguente recensione svela in tutto trama e contenuto di libro e film.

Premessa

Er ist wieder da, è un romanzo dello scrittore Timur Vermes, pubblicato per la prima volta nel 2012 e, per i tipi della casa editrice Bompiani, nel 2013 in prima edizione italiana. Da questo libro è stato realizzato un film che è proiettato nelle sale italiane proprio in questi giorni.

Io mi considero uno scettico, quando si tratta di affrontare opere del cinema o della letteratura che ripropongono fatti o personaggi storici controversi o sui quali grava inesorabile una damnatio memoriæ. Eppure per Lui è tornato, ho provato immediatamente curiosità e simpatia: la trama, l’impianto generale dell’opera e la pacatezza dello scrittore mi hanno convinto ad acquistare il libro senza esitazioni.

Vermes ci racconta che il suo intento era di scrivere il famoso terzo libro – non scritto – di Adolf Hitler, ossia il volume che avrebbe dovuto seguire i noti La mia vita e La mia battaglia, rispettivamente autobiografia e programma filosofico-politico. Ovviamente era un intento non ideologicamente orientato; l’obiettivo di tutto il suo lavoro sarebbe stato quello di far comprendere quanto la società che oggi siamo abituati a conoscere e vivere sia vulnerabile e aperta innanzi a idee e persone dotate (nel bene e nel male) di capacità, comunicatività e intelligenza. Ad esempio Adolf Hitler. (more…)