Archive for agosto 2015

Prefazione al “Mito del XX Secolo” di Alfred Rosenberg

24 agosto 2015

dagobertobellucci

Prefazione al “Mito del XX Secolo” di Alfred Rosenberg,

milla 013.JPGNella foto l’edizione,in gotico,del 1937. WaA359

Gli estratti di Rosenberg,qui riprodotti, sono tradotti dal testo dell’edizione francese di Der Mythus des 20. Jahrhunderts (Le Mythe du XXe siècle, Parigi, Avalon, 1986, xv-689 pp.).

***

Traduzione di Mauro Likar

In questa breve presentazione troviamo tutti i temi   del Rosenberg  contro le chiese cristiane. Interessante la figura del Cristo liberata dalla sovrastruttura pretesca. WaA359

 

Il Movimento Nazionalsocialista non sostiene alcun dogmatismo religioso, non lotta né per né contro una professione di fede; ma il fatto che si voglia contestare a degli uomini politici il diritto di esprimere una convinzione religiosa, contraria a quella di Roma, mostra a che punto sia giunta questa ultima nell’oppressione del settore intellettuale.

Si può, o meno, sviluppare un’azione nazionale in funzione del giudizio che uno ha del dogma romano? Una tale arroganza deve apparire nell’insieme assolutamente inaccettabile…

View original post 1.381 altre parole

Dal Verbano al Chaco. L’avventurosa vita di Guido Boggiani, il piemontese che sparì nella giungla

11 agosto 2015

Archivio Iconografico del Verbano Cusio Ossola

L’uomo che visse nella giungla era nato a Omegna il 25 Settembre del 1861, da Giuseppe e Adele Gené.  L’atto di nascita e di battesimo fu stilato dal Prevosto Lorenzo Bracchi. I genitori, che erano dei facoltosi proprietari terrieri novaresi, possedevano una villa a Stresa e si trovavano nel Cusio per il lavoro del padre. Il Cavalier Giuseppe Boggiani, di idee progressiste e dilettante pittore, dal 1878 al 1887 diresse l’Impresa di navigazione sul Lago d’Orta e fece varare i tre battelli a vapore: il Cusio, il Mergozzolo nel 1878, l’Umberto I il 26 Luglio 1879 e si occupò anche dell’abbellimento della Piazza Salera. Guido aveva due sorelle: Evelina sposata a Paolo Marini, proprietario del Savoy Hotel di Sanremo, da cui ebbe tre bambine chiamate Anna Maria, Clelia ed Estella, come la zia. L’altra sorella di Guido si chiamava Estella. Si sposò con l’Ingegner Luigi Marzoni. Dalla…

View original post 7.123 altre parole