Frédéric Rimbaud, biografia parziale (II parte)

Proseguo e concludo la raccolta di informazioni su Frédéric Rimbaud, il fratello di Arthur Rimbaud, di cui ho scritto in questa traduzione. La fonte è questo articolo de L’Ardennais.
_________________________

ar-1stcom

Frédéric Rimbaud

Nel 1878, quando aveva 25 anni, il giovane sergente Frédéric Rimbaud aveva finito il suo servizio militare; la madre da poco aveva lasciato Charleville e si era trasferita, con la figlia Isabelle, nella fattoria di famiglia a Roche, frazione di Attigny. Vitalie Rimbaud Cuif anche se trattava il suo figlio maggiore come un testardo, sapeva che era un buon lavoratore. Infatti sotto la sua direzione egli si dedicò con costanza a lavorare nei campi.

Ben presto però Frédéric si stancò di essere sfruttato da sua madre. Si fece assumere come operaio presso gli agricoltori della zona, prima di trasferirsi ad Attigny, situato a tre chilometri da Roche. Affittò una casa vicino alla abitazione del capostazione, Alain Poher il cui nipote, che portava lo stesso nome e cognome sarà eletto Presidente del Senato francese nel 1968.

Ad Attigny, Frédéric guidava una vettura pubblica trainata da cavalli che, partendo dalla stazione, consegnava i pacchi nella campagna circostante. Che umiliazione per sua madre, una Cuif di Roche, orgogliosa di appartenere alla classe dei ricchi proprietari terrieri!
Peggio ancora, poi, quando suo figlio volle sposare una ragazza di Roche; agli occhi della madre pari, per valore, a una merce qualsiasi. Si confidò pure con Arthur che era ad Aden nello Yemen per affari,  e lui le mandò una risposta perfida:

Per quanto riguarda l’idea di sposarsi, quando non si ha un centesimo o delle qualità, è un’idea infelice. Quello che dice Frédéric non mi tocca in alcun modo, e gli auguro tutta la felicità possibile sulla terra e in particolare nel cantone di Attigny.

La madre fece di tutto per evitare quel matrimonio; influenzò la famiglia della sposa che addirittura lasciò Roche; Frédéric dovette così rinunciare al matrimonio.

Quattro anni più tardi, Frédéric annunciò di voler sposare una certa Justin Blanche, anche lei di povera famiglia a Roche; questa volta nessuno riuscì a impedirglielo. Sua madre fece ricorso addirittura al tribunale. Poi scrisse ad Arthur dicendo che Frédéric avrebbe messo in circolazione delle brutte storie sul suo conto se non gli avesse dato dei soldi.
Da Aden arrivò la risposta:

Mi preoccuperebbe abbastanza se qui sapessero che ho un fratello di questo genere. Non mi sorprende che Frédéric sia un idiota, lo abbiamo sempre saputo e abbiamo sempre ammirato la durezza della sua zucca. Per quanto riguarda dargli denaro, che io ho guadagno, è troppa la fatica con cui l’ho accumulato, per fare un regalo a un beduino di questo tipo.

Dietro a tutta questa storia si intrufolò anche Paul Verlaine, che allora soggiornava a Coulommes, a quattro chilometri da Roche. Mentre parlava con il lavoratore di Attigny, saltò fuori il nome di Arthur. Scioccato nell’apprendere il comportamento passato di un fratello che aveva sempre visto come esempio, Frédéric afferrò al volo la sua occasione di vendetta. Andò dalla madre chiedendole di pagare il suo silenzio con i soldi? Comunque sia la Corte d’Appello respinse le opposizioni al matrimonio fatte dalla signora Rimbaud e Frédéric sposò, in data 11 agosto 1885, Justin Blanche, che tre settimane prima aveva dato alla luce Marie-Emilie. La coppia ebbe altri due figli, Léon e Blanche Nelly. Quando Arthur, con una gamba amputata, fece il suo ultimo soggiorno a Roche, e a Frédéric era vietato andare alla fattoria di famiglia, è probabile che Arthur lo abbia visto andare in circolazione con il carretto.

Un mese dopo la morte di Arthur, avvenuta il 10 novembre 1891, il poeta Darzens Rodolphe gli chiese se era vero che suo fratello era morto; Frédéric confermò la morte di Arthur. E aggiunse che comunque erano sempre stati amici.

Successivamente la pubblicazione sul Petit Ardennais di un articolo che parlava della recente morte di un grande poeta a Charleville innescò l’ira della sorella e della madre di Arthur, che nella loro replica giurarono che Arthur Rimbaud non ha mai avuto una vita avventurosa e non era l’autore delle poesie pubblicate sul giornale. La voci dicono che ad Attigny fu Frédéric a informare l’autore dell’articolo.
Ma il 27 dicembre 1891, il Courrier des Ardennes pubblicò una ritrattazione firmata “Frédéric Rimbaud”, che diceva di «Non essere all’origine delle voci infamanti messe in circolazione dal Corriere delle Ardenne».

Ma intanto non avvenne nessuna riconciliazione con la madre che trionfò quando, dopo dieci anni di matrimonio, il figlio si risolse al divorzio. Per senso del dovere, sapendo che Frédéric non era in grado di sostentare i suoi tre figli, decise di metterli in un istituto religioso, a Reims.

Louis Pierquin, amico Arthur, descriveva Frédéric come un povero diavolo, buono, disponibile, abbruttito dalla malinconia e dal vagabondaggio.

Ma per suo fratello, il 21 luglio 1901, vestito come per un matrimonio con redingote e cappello a cilindro, partecipò all’inaugurazione a Charleville del busto dedicato ad Arthur. Sospettando la sua presenza, né la madre né la sorella parteciparono all’evento.

Abbandonato da tutti Frédéric morì presso l’ospizio Vouziers il 1 luglio 1911, un anno dopo che sua madre aveva ordinato che mai gli fosse concessa sepoltura nella tomba di famiglia a Charleville. Non è noto dove egli sia sepolto.

Oggi la sua pronipote Jacqueline Tessier perpetua degnamente la sua memoria alla Società degli Amici di Rimbaud.

Yanny Hureaux

Annunci

Tag: , , ,

Una Risposta to “Frédéric Rimbaud, biografia parziale (II parte)”

  1. Frédéric Rimbaud, biografia parziale (I parte) | Poesie e prose di S. Èffrena © Says:

    […] Frédéric Rimbaud. La biografia redatta da L’Ardennais, continua, sempre tradotta da me, a questo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...