Un comunardo all’Hotel de L’Univers, di Jacques Bienvenu

Traduzione, a mia cura, dell’articolo Un Communard à l’Hôtel de L’Univers, par Jacques Bienvenu.
__________________________

Un certo Jules Renard, che non è – va detto subito – l’autore di Poil de carote, si arruolò il 15 agosto 1870 nel 7° Reggimento Cacciatori di Douai. Inizia qui una coincidenza di carattere rimbaudiano. In effetti, a quel tempo, Izambard, il professore di Rimbaud, era a Douai, poco dopo aver liberato il poeta di Charleville dalla prigione di Mazas, all’inizio di settembre. Izambard stesso si era arruolato a Douai nella fanteria.

Jules Renard aveva 22 anni e, altra coincidenza interessante, era professore di matematica e amava la letteratura e la poesia. Era un ardente repubblicano e dopo la sconfitta contro la Prussia, divenne un ufficiale nella Comune di Parigi. Dopo la sconfitta dei comunardi, andò a Londra, ma tornò poi a Parigi, dove decise di costituirsi come prigioniero nonostante non avesse compiuto alcun reato. Chiese l’aiuto di Victor Hugo che ammirava e il poeta scrisse una lettera a suo favore. Sarà però poi deportato in Nuova Caledonia – con l’ergastolo – ma avrà la prima parziale amnistia del 1879 prima dell’amnistia generale che arriverà l’anno dopo.

Tornato in Francia in quell’anno sulla nave Calvados, ebbe la buona idea di scrivere durante il viaggio le sue memorie, in un diario, che pubblicò. A bordo del Calvados, fece scalo ad Aden il 16 settembre 1879, 13 mesi prima dell’arrivo di un altro protagonista della Comune: il Poeta illustre cui questo blog è dedicato. Come sottolineato nella prefazione al libro dei suoi ricordi, non c’è odio né amarezza nelle sue parole. Il libro è ben scritto, Renard ha una filosofia serena. La sua salvezza, durante la detenzione, è stata la possibilità di leggere libri. Egli era particolarmente entusiasta di François Villon. In Aden, rimase all’Hotel de l’Univers, fatto non insolito per un francese. Usciva raramente a causa dal calore e soggiornando all’Hotel scrisse la sua corrispondenza. Non si avventurò oltre Steamer Point, di cui nel suo libro ci ha dato una testimonianza preziosa:

«In hotel o nei negozi che ho visto [In particolare, l’Hotel de l’Univers], gli abitanti appaiono di cattivo umore. Ecco quello che sembra scritto nel loro volto: “Questo paese è il nostro purgatorio. Stiamo qui a malincuore e con il pensiero fisso di lasciarlo in fretta. Ma per andare via bisogna fare fortuna. Conosciamo il valore del denaro, quindi non ci aspettiamo ospitalità di alcun tipo, né simpatia.»

L’unico posto in cui Renard ha trovato un ambiente umano è l’Hotel d’Orient, tenuto da un italiano, il signor Camerini, che gli ha dato un caloroso benvenuto. Ciò conferma le recenti informazioni sul proprietario dell’Hotel de l’Univers. Il sig. Suel era pronto ad accettare i poveri disgraziati a condizione che avessero abbastanza per pagare il soggiorno. Ho paura che l’idea di un Suel generoso e ospitale sia un mito nato come parte integrante del nuovo mito del Hotel de l’Univers. Dubito che Suel avrebbe dato a Rimbaud vitto e alloggio gratuito a l’Hotel de l’Univers. Bisogna cercare di accettare la realtà e non creare leggende.

Le memorie di viaggio di Jules Renard si intitolano: Note e impressioni di un passeggero del Calvados, di Jules Renard, 1879. Nonostante lunghe ricerche l’ho trovato sul mirabile sito Gallica della B. N. alla fine. Basta cercare la parola “Hotel de l’Univers”, per trovarlo. I frequentatori abituali del sito Gallica conoscono i vantaggi di questa notevole biblioteca digitale. Questo documento può essere trovato: QUI

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...