Nulla attorno

Quanto avrò da sopportare,
Di questo gelido, freddo nulla
Che m’attornia che m’annulla?
Oh, non voglio più restare.
 
Inutile il pugno ho da pestare:
Sussulto per un nonnulla,
Sperando in cure di betulla?
Vorrei il mio cuore calpestare.
 
Scorre un’altra grigia sera
In queste zone paludose
Senza gioia di foschia.
 
Di questa lezione sì severa
Gocce forti e tormentose
Fanno un cielo di follia.
 
__________________
 
S. Èffrena, 9 gennaio 2013
Annunci

Una Risposta to “Nulla attorno”

  1. ludmillarte Says:

    Proprio così, la sensazione del gelido nulla fa sentire confinati e annichiliti, in realtà credo sia fuori dal confine il vero nulla distratto, egocentrico, ipocrita…insomma un nulla “corposo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...