Paesaggio al Crepuscolo.

Morendo ‘l sole al tramonto,
I rai di quel dio calante
Inondan l’aspro promonto,
Arso da’l foco invero sferzante.

Commosso da tale tragedia,
Miro dall’alma finestra
Fiori morire d’inedia:
Sta ivi la proba Ginestra.

Innalzato un canto ‘l gufo notturno,
Ride de’l mondo invano agognante;
E’ dunque un funereo coturno?

Giunta la notte, aspra e sprezzante
De’l tutto colore diurno,
Speme d’Amor esalta, ingombrante.

______________________

Stelio, 25.05.1994, Giovedì.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...