Archive for aprile 2010

Illusioni sideree.

30 aprile 2010
Tosto che piena fu la luna,
L’alma si volse a riguardar
Tutto ciò ch’essa aduna.
E ne scaturì un fitto cogitar:

Il cor mio è come la piuma
Di stella che a ruotar
Infinita sta, e nessuna
Fatica, ivi, potrà affogar.

Sogni siderali, sì manifesti,
Veggio commosso di languor;
E agogno veder presti

Venire li giorni de’l tepor
Ché, semmai la gioïa si desti,
Mai porìa venir l’Amor.

______________________

Stelio, 09.07.1995, Venerdì.

Annunci

Paesaggio al Crepuscolo.

26 aprile 2010
Morendo ‘l sole al tramonto,
I rai di quel dio calante
Inondan l’aspro promonto,
Arso da’l foco invero sferzante.

Commosso da tale tragedia,
Miro dall’alma finestra
Fiori morire d’inedia:
Sta ivi la proba Ginestra.

Innalzato un canto ‘l gufo notturno,
Ride de’l mondo invano agognante;
E’ dunque un funereo coturno?

Giunta la notte, aspra e sprezzante
De’l tutto colore diurno,
Speme d’Amor esalta, ingombrante.

______________________

Stelio, 25.05.1994, Giovedì.