la città d’acciaio

17 marzo 2019

vedi le luci, lì lontano?
è la città fatta di acciaio.
ora, i’ti prendo per mano,
metti i guanti: siamo a febbraio.

non puoi da qui veder le stelle:
neon allineati tutto sbiancano
su strade esatte, forse belle,
che in tante menti tutto incantano.

dalla collina pare un groviglio
di stelle complicate, corte saette
sopra strade e segreti di bisbiglio
tra vicoli o locande d’attricette.
________________________________________
S. Èffrena, 17 marzo 2019

Annunci

Esperti divisi a proposito di una nuova foto di Rimbaud

10 febbraio 2019
rimb

ritratto di uomo datato 1879: è Rimbaud?

Riporto e traduco un articolo apparso sul sito Culturebox. Si tratta di una fotografia che secondo alcuni potrebbe essere un nuovo ritratto di Arthur Rimbaud in età matura, prima dell’esperienza africana.

Personalmente ho avuto modo di vedere già qualche mese fa questa fotografia e di scambiare pareri con una mia amica appassionata di Rimbaud; all’inizio ero abbastanza scettico, mentre adesso ritengo che potrebbero esserci degli elementi interessanti da valutare per attribuire al Poeta questo ritratto. Una cosa è certa, Rimbaud periodicamente fa sempre parlare di sé.

_____________________________________ Leggi il seguito di questo post »

tempo 00 01 10 11

28 gennaio 2019

vorrei quel tempo assieme
che così corre e va veloce,
fosse chiuso in un’insieme
di rami-damasco, nodo atroce

lì: la torre e quella luna
ma non solo, la contrada
che se vai ti posa in laguna
su note nere e oro giada.

poi: se sprezzi l’elettricità
– che porto a tratti incredibili –
e dici: «quanto manca alla città?»
mentre fuori è ghiaccio in stili…

qui, ti guardo di sottecchi,
se perdi lo sguardo altrove
con quei modi che principeschi
di grazia portan a te le prove.

e se ti parlo un poco in francese
chiedi: «che significa?» e mi guardi
con un sorriso buffo, un po’ malese
e quei tuoi moti, un po’ beffardi…

ma c’è ancora un castello, là in cima.
ricordi? l’abbiamo assaltato
salendo feroci su per la china:
ma lui ci disprezza, oh indelicato!

infine, mon Trésor, se un pericolo
ti farà minaccia o ti spaventa
sarò scudo, il tuo piccolo lucignolo,
che da tutto ti libera, tutto sventa.

______________________________

S. Èffrena, 25.01.2019

 

eri un uomo…

3 gennaio 2019

img_20190103_213735


napapirji, 3 gennaio 2018

malinconia tropicale

25 dicembre 2018

ingannato e ingannatore: solo

triste, tristissimo, grande spiaggia.
la sabbia sgrana moti millenari,
non conta un battello che viaggia.

fa freddo, perché regna inverno,
qui, anche se l’acqua è bluastra,
e sento aghi di ghiaccio su lo sterno. Leggi il seguito di questo post »